[ad_1]

Il “sì” ha trionfato con il 70% al referendum di domenica e lunedì sul taglio dei parlamentari. Chi aveva creduto nella rimonta del “no” o è stato ingenuo o ha commissionato sondaggi fatti in casa. Non puoi chiedere a un popolo mal governato se voglia rinunciare all’opportunità di far perdere il lavoro a 345 dei suoi (percepiti) inutili rappresentanti istituzionali. Il numero dei parlamentari scende complessivamente da 945 a 600, di cui 400 saranno i deputati (da 630) e 200 i…



[ad_2]

leggi tutto l’articolo