[ad_1]

vanessa paradis abito

Pool ARNAL/PATGetty Images

L’abito che nessuno si sarebbe aspettato. L’abito viola di Vanessa Paradis nel 1990, la fine dell’età dell’innocenza, la promozione a donna adulta musa di Chanel da tempi infiniti. Una dichiarazione d’intenti per affrancarsi dalla ragazzina che miagolava Joe le Taxi, y va pas partout y marche pas au soda, scalando in francese le classifiche musicali di tutto il mondo come non accadeva dai tempi di Je t’aime moi non plus. Di quella Lolita naive



[ad_2]

Continua a leggere dalla fonte originale